a

Lorem ipsum dolor sit, consectetur iscing sed diam nonummy nibh euismo Lorem ipsum dolor sit, consectetur

@my_wedding_day

Wedding Details

Sunday, 05 November 2017
2:00 PM – 3:30 PM
Mas Montagnette,
198 West 21th Street, NY

+1 843-853-1810

Facebook
Twitter
Pinterest
Instagram
Image Alt

Storia del chihuahua

La storia del Chihuahua

Foto Storiche

IL CHIHUAHUA : IL PICCOLO CANE MESSICANO DAL CUOR DI LEONE

Il primato del  più piccolo tra tutti spetta ad un minuscolo cagnolino messicano tutto pepe  , agile , sveglio, ma soprattutto molto coraggioso .

Dapprima era chiamato Techichi dai popoli che lo allevarono piu’ di 3000 anni fa  , oggi viene chiamato col nome dello stato messicano di origine e che ne tutela lo standard di razza: 

e’ il Chihuahua ( o chihuahueno in lingua madre Spagnola ) .

Questo piccolo cagnolino oggi utilizzato per accompagnare e allietare le vite di molti proprietari,  tanto di moda tra i VIP,  è in realtà un grande cane con una  storia millenaria alle spalle , per questo merita tutto il nostro rispetto ! 

 Lo  standard di razza revisionato ultimamente nel 2019 ne stabilisce le caratteristiche principali , come  il peso compreso tra 1 e 3 kg, di corporatura piccola ma robusto , compatto , gli inglesi definiscono  questa caratteristica con  la parola Cobby , cioè quasi nel quadrato.

Spicca tra tutto la sua grande testa dalla  tipica forma a Mela , unica nel suo genere . Con grandi occhi tondi in posizione frontale ,e quel musetto sempre sorridente che nell’insieme gli conferiscono  quell’espressione da giullare impertinente, il nostro piccolo Chihuahua cattura immediatamente l’ attenzione e ispira subito tanta simpatia e tenerezza .

 La sua coda inserita e portata molto alta e ricurva verso il dorso è sempre in movimento a testimoniare la sua proverbiale allegria. Le piccole zampe sono  robuste e tali da permettergli agili movimenti , con spinte e scatti da  vero velocipede.

Madre Natura,  che non lascia mai nulla al caso,  

come volesse compensare la sua piccolissima mole, lo ha dotato di gran coraggio e gran temperamento , praticamente un concentrato di vitalità allegria e simpatia in due palmi  di altezza o poco piu…

 Possiede grandi orecchie  sempre erette e molto mobili che usa come due potenti radar per mezzo dei quali  intercetta  facilmente  tutto cio’ che succede nel suo raggio di azione sicché nulla sfugge al suo  udito formidabile ! 

Questa sua innata caratteristica di cane sempre attento e vigile     gli è valsa la nomina di Dog Alarm o cane che da l’allarme, qualità apprezzata dagli umani per ovvi motivi di utilità , non per difesa personale ma certamente utile come avvisatore acustico contro possibili intrusi.

Queste peculiarità furono utilissime al minuscolo chihuahua, sin dai tempi in cui viveva nelle foreste messicane,   per sfuggire dagli agguati dei tanti predatori presenti in natura, ma anche per facilitare la sua attività di  cacciatore .

Si , proprio cosi , avete capito bene : il chihuahua…cacciava!

Gia perché oltre alle sue apprezzatissime doti di fedele compagno di vita  ,  il  miniaturizzato Chihuahua è pur sempre un piccolo carnivoro, un agile cacciatore di piccole prede  tanto che agli albori della razza,  nella  lontana  terra nativa , il Chihuahua veniva utilizzato dagli antichi popoli messicani (Toltechi , Aztechi , Maya ) come cane da utilità per scacciare i piccoli animali nocivi che  si intrufolavano nei palazzi degli Imperatori e delle Principesse , oppure nelle stanze delle Sacerdotesse, o per scacciare i selvatici dai granai di corte . 

Fu cosi che il nostro piccolo  chihuahua  stabili’ un solido legame di reciproca utilità in simbiosi con l’uomo , tanto che divenne ben presto il piccolo cane privilegiato che viveva a corte e godeva di  grande rispetto e protezione da parte dei regnanti a cui era riservato .

Come tutte le cose belle però, c’è sempre  il rovescio della medaglia , in quanto  questo  meritato privilegio costo’ caro  al nostro Chihuahua: infatti,  in seguito agli studi condotti sulla razza , è emerso che il nostro piccolo guardiano di corte finiva lui stesso nel corredo  funebre del nobile padrone, si presume per accompagnarlo anche nell’aldila’ … tale era l’onore del suo  destino .

LE ORIGINI DEL CHIHUAHUA: UNA ANTICA STORIA MILLENARIA

Le origini del chihuahua si perdono nella notte dei tempi , circa  3000 anni fa. 

 C’è chi sostiene che il Chihuahua sarebbe una razza  nativa del Messico  e precisamente in una particolare zona nella regione del Chihuahua di cui la razza porta il nome . 

Altri sostengono invece la teoria che sia stato importato in quella stessa zona da altre parti del globo. 

 I ricercatori hanno potuto ricostruire la sua affascinante storia , anche grazie al rinvenimento dei resti di piccoli cani del tutto simili ai nostri attuali chihuahua , sepolti nelle antichissime tombe  accanto ai feretri dei  rispettivi padroni, come corredo funebre .

Sembra che i progenitori degli odierni Chihuahua  siano i Techichi, cani allevati dal popolo dei  Toltechi, un’antica popolazione del Messico che risale all’incirca a 3000 anni fa. 

Gli Aztechi lo consideravano una guida spirituale  per i defunti nell’aldilà a tal punto da sacrificarlo quando moriva una persona importante. Alcuni resti di ossa sono stati ritrovati anche nelle piramidi di Cholula, sempre in Messico. 

L’attuale Chihuahua dei tempi nostri, secondo altri studiosi, sarebbe frutto di incroci tra i discendenti dei Techichi in Messico e il cane importato in quella zona dai conquistadores spagnoli: il Perro Chihuahueno. 

Si dice che per motivi religiosi la civiltà azteca adorava questi cani di piccola mole, con orecchie piuttosto grandi e diritte  dei quali sono state rinvenute numerose statuette, del tutto simili agli attuali Chihuahua. Per mezzo della loro diffusione , questo piccolo cane arrivo’ dapprima negli Stati Uniti  dove ben presto si diffuse enormemente, tanto da essere considerato fra le dieci razze più popolari,  arrivando nel vecchio continente attraverso i traffici navali nell’epoca colombiana.

 C’è anche una teoria che farebbe  risalire le origini del chihuahua all’Europa e più precisamente all’isola di Malta dove sono stati rinvenuti resti di piccoli cani con la molera aperta (fontanella). Il più famoso rinvenimento artistico  è un affresco di Sandro Botticelli del 1482 situato nella Cappella Sistina. Dato che il dipinto risale a pochi anni prima dell’arrivo di Colombo nel Nuovo Mondo,  questo fatto potrebbe far decadere la teoria che fa risalire le origini del chihuahua al Messico, ma finora nulla è stato provato in merito.

In origine il Chihuahua era presente esclusivamente  nella varietà a pelo corto, successivamente al suo arrivo nel vecchio continente comparve la varietà a pelo lungo, si presume per l’immissione di sangue proveniente da piccoli cani di tipo spaniel continentali .

 Oggi lo standard della FCI fissa le due varietà Pelo Lungo e Pelo Corto in cui l’unica differenza risiede nella lunghezza del pelo  del mantello .  E’ tra le razze con più colori ammessi alla riproduzione , ad eccezione del colore Merle che non è ammesso alla riproduzione e vietato dalla FCI.

IL CHIHUAHUA AI GIORNI NOSTRI….

  Oggigiorno questa razza e’ divenuta  molto  popolare , per certi versi anche troppo, per via di numerose star e vip internazionali che esibiscono  i loro chihuahua come figliocci addobbati finanche all’eccesso, in giro  per il mondo e racchiusi in  borsette di ogni tipo e forma . 

Se solo conoscessero la   grande storia millenaria di questa fiera e nobile razza   , di sicuro porterebbero il dovuto rispetto che questa razza merita, senza ridicolizzarlo.

Per coloro che intendono avvicinarsi al Chihuahua con un approccio piu’ rispettoso e responsabile , le prossime righe saranno utilissime.

UN FEDELISSIMO COMPAGNO DI VITA….

 Il nostro piccolo beniamino e’ un fedelissimo compagno di vita che si affeziona tantissimo a tutti i  membri della sua famiglia , che   considera come  il suo branco  e che arriva a  proteggere con il suo proverbiale coraggio da leone a costo di cacciarsi in problemi più grandi di lui. Il suo coraggio è tale che sembra non rendersi proprio conto della sua minuscola taglia .

Le sue piccole dimensioni,  specialmente nei cuccioli, sono anche il suo tallone di achille , poiché lo rendono più vulnerabile rispetto agli altri cani di taglie piu robuste.

 Si tenga conto di questo, perchè il cucciolo di Chihuahua almeno nel primo anno di vita , richiedera’ più attenzione di altre razze  piu rustiche. 

Se abituato sin da cucciolo , ama la compagnia di altri animali  , soprattutto i suoi consimili . 

Nella convivenza quotidiana con altri cani, il Chihuahua tenderà a primeggiare tanto è ostinato e cocciuto , pertanto occorre la massima  prudenza  nella convivenza forzata con altri cani di taglie più grandi onde evitare pericolose zuffe in cui è molto probabile che avrebbe la peggio.

Il Chihuahua  va d’accordo anche con i bambini a patto che questi ultimi siano stati  educati dagli adulti a maneggiarlo con cura, e soprattutto a  rispettarlo nonostante le sue piccole dimensioni . La prudenza in questi casi è d’obbligo per salvaguardare l’incolumità di un cucciolo di chihuahua.

 Nella  gestione quotidiana è tra le razze piu’ comode e gestibili  viste le sue ridotte dimensioni.

 Puo’ adattarsi a vivere molto bene in piccoli appartamenti anche se adora uscite e passeggiate  all’aperto sempre in contesti  sicuri per lui ovviamente . 

Solitamente  non combina guai a casa, e si abitua facilmente ai ritmi di vita familiare . E’  tipetto intelligentissimo e percepisce ogni stato d’animo delle persone, nella sua mente  fissa ben presto le abitudini, sia positive sia negative. Attenzione dunque a viziarlo, indietro non si tornerà più!

Verrebbe da dire che chi decide di prendere con se un piccolo chihuahua, adotterà un  eterno bambino ! 

 Sono cani dal palato un po’ schizzinoso, spesso fanno capricci col cibo e inducono i padroni a cedere  alla tentazione di dare alimenti che non dovrebbero finire nella sua ciotola, da qui certi problemini di ipersensibilita’ verso alcuni cibi non ideali per un piccolo intestino come quello di un Chihuahua . Anche in questo caso, attenzione alle dare abitudini alimentari sbagliate, sono cani dal sistema digerente un po’ delicato.

Se vengono abituati sin da cuccioli, sapranno sottoporsi con enorme pazienza a tutte le pratiche igieniche e cure estetiche  di ogni tipo, dal lavaggio dei denti al taglio delle unghie per finire ai ripetuti bagnetti e tolettature varie.  

Solitamente , se ben selezionato e ben allevato, il chihuahua è un cane molto longevo , con una aspettativa di vita intorno ai 15 anni anche più.

 Le patologie trasmissibili  geneticamente  per questa razza sono  molteplici e purtroppo ancora abbastanza frequenti , pertanto è vivamente  consigliato  rivolgersi a seri allevatori che selezionano i riproduttori testandoli per l’esenzione da tali patologie, per questo il Club Cani Compagnia è il primo punto di riferimento in italia per ottenere informazioni circa la razza e i relativi allevamenti accreditati.

A titolo puramente informativo ed in ordine alfabetico, ecco  le patologie congenite più frequenti di questa razza :

  • Atrofia Progressiva della retina ( PRA ) 
  • Displasia Rotulea
  • Epilessia – Ipertensione endocranica ( idrocefalo ) 
  • Miocardiopatia Dilatativa – Insufficienze valvolari 
  • Monorchidismo e/o Criptorchidismo

Articolo scritto a cura del Dr Stefano Venturini ( Allevamento Casa Dolcechihuahua )

Questo Sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Per saperne di più leggi la nostra politica dei cookie Cookie policy